domenica 11 dicembre 2016
scritto da Valerio Guiggi

Sputi per terra o conosci qualcuno che lo fa? Dopo aver letto questo smetterai!

Sputare per terra è un comportamento brutto e indecoroso. Ma se questo non basta a far smettere chi lo tiene, sappi che molto comuni italiani stanno varando delle “ordinanze antisputo” che possono addirittura farti finire in prigione!

Ammettiamolo, è un comportamento indecoroso, per non dire schifoso. Eppure, nonostante possiamo inorridire del fatto che qualcuno, mentre cammina per strada, sputi per terra, tutti conosciamo qualcuno che lo fa, e che non smette di farlo nemmeno se gli viene chiesto per favore. È per questo motivo che molti comuni del nostro paese, presi dalla disperazione perché si tratta di un comportamento davvero brutto da tenere, hanno varato delle ordinanze antisputo, leggi ad hoc che puniscono, con sanzioni, chi viene sorpreso a farlo. E non solo: in alcuni casi si rischia addirittura la reclusione, per cui è il caso di pensarci bene prima di farlo.

image

La creazione delle leggi, chiaramente, è stata fatta per motivi di decoro urbano, e non solo: ci sono tante malattie trasmesse con la respirazione (una delle più gravi è la tubercolosi) che si possono trasmettere anche con lo sputo, e si rischia addirittura di infettare le persone che ci passano vicine: insomma, se vediamo qualcuno che lo fa è sempre bene allontanarsi, perché non si sa mai. E visto che si tratta di un comportamento davvero brutto, molti comuni hanno varato delle leggi.


Sputare per terra in Trentino, ad esempio, può significare ricevere una multa che arriva a 300 euro, mentre farlo in Campania addirittura può costare fino a 500 all’impavido “pistolero della bocca”. Altri comuni, come quello di Rimini, fanno sanzioni inferiori ma non per questo meno fastidiose, perché si può arrivare comunque a 150 euro di multa, se si viene trovati a farlo. E per chi pensa che comunque nessuno vede, sappiate che non è così: alcuni vigili urbani sono incaricati di preservare il decoro urbano, e possono multare chi venisse sorpreso a sputare mentre girano per la città a multare i proprietari di cani che non raccolgono le deiezioni.

image

E se in un comune non è stata fatta l’ordinanza non si rischia nulla? Chiaramente si. Perché anche se non è presente una legge specifica che vieta questo comportamento, esiste una legge, contemplata dal codice penale, che è il “reato di imbrattamento”, e che comprende tutti i comportamenti sgradevoli (compreso fare la pipì per strada) che si possono fare in giro per le città.

In questo caso le regole sono un po’ più clementi, perché la multa che si rischia è fino a 103 euro, ma non se si sputa su beni immobili (quindi su un muro) o su mezzi di trasporto pubblici, dove la multa aumenta a mille euro, o addirittura se lo facciamo sui beni di interesse storico o artistico, per i quali oltre a una multa fino a 3000 euro si rischiano addirittura da tre a dieci mesi di reclusione. Che dici, sarà il caso di smettere e di condividere questo articolo nel caso qualcuno che conosci lo faccia?