La storia del Ponte di Rialto: il ponte più importante di Venezia


giovedì 18 maggio 2017
scritto da Valeria Cozza

Viaggiare ed informarsi sui luoghi che si scoprono è davvero interessante. Vale davvero la pena conoscere la storia del ponte più importante di Venezia.

VENEZIA (Veneto) – Una delle città più belle ed amate nel mondo è, senza dubbio, Venezia. Ogni giorno, turisti da tutto il mondo popolano quest’affascinante località che, grazie alle sue bellezze, può essere considerata unica al mondo. Uno degli elementi più caratteristici di questa città è sicuramente la grande presenza di ponti. Oggi, ti vogliamo parlare del Ponte di Rialto, il più famoso della città. Situato nel cuore di Venezia, è stato costruito per attraversare il Canal Grande.


La zona in cui si trova il ponte è sempre stata quella più sviluppata dal punto di vista economico ed è sempre stata caratterizzata dalla presenza di molti mercati, che ancora oggi è possibile trovare. Il Ponte di Rialto è stato costruito più volte; il primo risale al 1181 e consisteva in un ponte molto semplice adibito solamente al passaggio delle navi nel canale e, visto che per attraversarlo occorreva pagava, veniva chiamato “Ponte della Moneta”.

Alcuni decenni dopo, nel 1255, è stato ricostruito interamente in legno. Nel 1310 e nel 1444 è stato distrutto, prima a causa di una congiura e dopo a causa di un crollo provocato da motivi non noti. Oggi, il ponte è completamente in pietra e, da un punto di vista estetico, è di una bellezza mozzafiato. Il punto in cui si trova è uno dei più affollati della città e ogni giorno attira migliaia di turisti che non possono fare a meno di farsi un selfie con una meravigliosa vista alle spalle.