10 opere d’arte malinconiche sul declino della nostra società


giovedì 24 dicembre 2015
scritto da Valerio Guiggi

Ci sono molti artisti contemporanei che, proprio come nel passato, mostrano come la nostra società stia andando a rotoli. Noi abbiamo raccolto alcune di queste opere mostrandovi i sentimenti di queste persone…

In questa lista, proprio pochi giorni prima di natale, abbiamo deciso di presentarvi una cosa un po’ particolare. Si tratta di una lista che raccoglie una serie di immagini di artisti emergenti, sconosciuti e stranieri, che però ci mostra nel loro modo di vedere le cose il degrado della nostra società. Sono immagini un po’ malinconiche, e anche molto belle da vedere, ma sono più di tutto e soprattutto immagini vere, reali. Che ci fanno capire come ancora oggi l’arte riesca a mostrare la società contemporanea: ciò che ai tempi era Van Gogh, oggi sono questi artisti.

10. Lo smartphone della crocifissione

image

Spesso si parla di dipendenza da smartphone, e a questo argomento si ispirano molte delle immagini di questa lista. Lo smartphone dovrebbe essere un oggetto utile, un oggetto di uso comune che però è diventato un qualcosa più grande di noi, che ci sovrasta. Ogni mattina ci alziamo e controlliamo lo smartphone prima di ogni altra cosa, ci addormentiamo ed è l’ultima cosa che vediamo prima di chiudere gli occhi. L’immagine mostra quattro delle applicazioni più utilizzate, che non avrai sicuramente difficoltà a riconoscere, formare i chiodi che crocifiggono il proprietario sul suo smartphone.

9. L’amore per lo smartphone

image

Non è difficile capire il senso di questa immagine, che parte dallo stesso presupposto della precedente, e che mostra due persone nell’atto più intimo che ci possa essere non guardarsi negli occhi, che non hanno, ma guardare lo schermo del proprio telefono. In effetti, anche se non siamo a questi livelli, sono moltissime secondo le statistiche le persone che dopo aver concluso non rimangono a guardarsi negli occhi a vicenda, ma prendono in mano lo smartphone e scrivono qualcosa. Qualcosa non inerente a quel momento, ovviamente, ma non sarebbe il caso di aspettare un po’?

8. Le mani che dovrebbero salvare

image

Non sappiamo se questa immagine, che mostra la mano di una persona di colore che annega in acqua, sia riferita al dramma delle tante persone che cercano una vita migliore o se si riferisca più semplicemente ad una persona in difficoltà. Qualunque sia il significato, notiamo che delle due mani nessuna delle due aiuta la terza: la prima, anzi, cerca di affondarla puntandogli una pistola contro, mentre la seconda se ne sta inerte e fotografa con lo smartphone. Quante volte sono successi dei piccoli incidenti, o c’era una persona in difficoltà, e abbiamo visto altre persone stare lì inermi e fotografare?

7. Il bacio di Giuda

image

La storia, come si dice, si ripete. E come 2000 anni fa Giuda baciò Gesù Cristo indicandosi come il suo servo più devoto per poi tradirlo, ancora oggi ci sono persone che hanno proprio lo stesso comportamento, come mostra questa immagine. La persona si inchina per baciare la mano nell’altro, e la sua mente indica con un gesto ben poco equivoco che cosa pensa in realtà. Ogni giorno siamo circondati da persone del genere, che da un lato ci sorridono e dall’altro pensano a come trarre profitto dalla nostra presenza; dovremmo avere la capacità di leggere la mente, che purtroppo ci manca…

6. Il prezzo del fumo

image

Il fumo è uno dei vizi peggiori, e più diffusi, delle persone. È un vizio dannoso per la salute ed è un vizio costoso: i soldi che si spendono per le sigarette, come mostra bene questa immagine, se ne vanno in fumo, letteralmente. Vediamo la sigaretta che si consuma e invece del fumo escono i soldi, che se ne vanno. E la cosa forse più triste è che (anche se siamo contrari al fumo bisogna ammetterlo) ci sono persone che non hanno altro per calmarsi, e farebbero di tutto per avere delle sigarette. Che sono così care, e tutti i soldi vanno allo stato.

5. Chi è il normale?

image

Altra immagine molto interessante che possiamo vedere è questa: vediamo una serie di ragazze, fotocopiate, stereotipate, e tutte truccate, e una sola ragazza con un libro in mano, riportante l’etichetta “difetto di fabbrica”. Il bello delle persone dovrebbe essere la diversità, le diverse conoscenze, le diverse esperienze, il confronto, e invece le persone cercano lo stereotipo, il non essere diverse (anche se poi dicono di essere diverse da tutti gli altri) per paura di essere escluse dal gruppo: l’immagine dovrebbe essere al contrario, e invece purtroppo ad essere difettoso è chi legge, chi si informa, chi è diverso, nel bene che diventa il male.

4. La distruzione di Madre Terra

image

In giorni come questi in cui si parla molto di clima e di come salvare il pianeta, questa immagine è molto importante. Vediamo infatti la Terra, il nostro pianeta, mostrata con le sembianze di una donna, a cui viene puntata in volto una pistola, pistola composta dai grattacieli e dal fumo, da tutto ciò che l’uomo è riuscito a fare di dannoso allo stesso ambiente in cui vive. In nei giorni scorsi i “grandi” della terra, in un edificio comodissimo al centro di una città comodissima, a cui sono giunti con mezzi di trasporto inquinanti, usando tecnologie che funzionano a petrolio, hanno parlato di come contenere l’innalzamento delle temperature del pianeta. Non c’è qualcosa che non va?

3. A pranzo con lo smartphone…

image

Ma torniamo nuovamente, come avevamo anticipato, a parlare di smartphone per un’immagine che mostra una cosa tanto, troppo vera: due persone a tavola al ristorante che invece di guardarsi e conversare guardano ognuno il proprio smartphone, senza nemmeno rendersi conto che l’altra persona è lì, proprio davanti a loro. Prova a fare una cosa: quando vai al ristorante, guardati intorno e vedi che cosa fanno le persone che ti circondano. Sicuramente qualcuna di loro si comporta così. Ovviamente, facci caso se non sei troppo impegnato a guardare il tuo smartphone.

2. … e anche a cena

image

Le cose non migliorano, anzi peggiorano, quando a cena non c’è una sola persona, ma sono in tanti, in cui tutto diventa ancora più triste. Se potessimo ruotare gli smartphone di tutti i commensali scopriremmo un’immagine molto simile a quella che vediamo: in un momento in cui dovremmo essere tutti felici, tutti insieme, a ridere e a scherzare, ad un certo punto a turno si iniziano a tirar fuori i telefonini dalle tasche e ognuno torna alla sua solitudine. Non sarebbe il caso di riflettere e fare marcia indietro, in qualche modo?

1. La condanna

image

L’ultima immagine, che riguarda ancora gli smartphone perché effettivamente rappresentano uno dei problemi della nostra società (chissà dove arriveremo tra 10 anni?) mostra due smartphone condannare un libro. Quanti libri hai letto durante l’ultimo anno? Probabilmente (anzi, sicuramente), per numero di parole hai letto molto di più i social network che non i libri, che siano scolastici o libri che leggi per piacere. Addirittura oggi i libri non si comprano nemmeno più su carta, ma si leggono direttamente su smartphone. Ma sempre libri sono, e (visto che ci sono) sarebbe bene sfruttarli, invece di consultare i social network. Altrimenti la fine dell’immagine la rischiamo, e seriamente.