10 incredibili curiosità sul natale che non conoscevi


sabato 24 dicembre 2016
scritto da Valerio Guiggi

Il Natale è una festa conosciuta e celebrata da tutti, indipendentemente dal credo religioso, dalla nazionalità e dalle convinsioni. Una festa millenaria, che nasconde tante piccole curiosità che vi aiutiamo a scoprire con questa lista.

Anche nel 2016, nella giornata di domani arriverà finalmente il giorno di Natale. Una giornata bella, in cui non si lavora, da passare in conpagnia delle famiglie; nel farvi i migliori auguri di natale da parte di tutto il team di Curiosone, abbiamo pensato di farlo, come nel nostro stile, riportandovi una bella serie di curiosità. Le curiosità di oggi riguardano il Natale, e sono interessanti da conoscere e da raccontare, magari durante il pranzo (interminabile…) con tutti i parenti. Per cui, non ci resta che augurarvi buon divertimento, oltre che naturalmente buon Natale e, nel caso partiste per le vacanze, felice anno nuovo!

10. Natale è il compleanno di Gesù, ma non sappiamo quando sia nato

image

Prima di tutto, il Natale è una festa religiosa, e possiamo vederla senza sbagliare come il compleanno di Gesù. In realtà, però, la celebrazione del Natale il 25 Dicembre è documentata solamente dal 300 d.C., perché prima non viene riportata da nessuna parte; non sappiamo assolutamente, quindi, in che giorno sia nato, anche se non è sicuramente nato nell’anno zero: gli studiosi pensano che sia nato tra il 4 e il 7 a.C. del calendario che utilizziamo.

9. Non dappertutto il Natale è il 25 Dicembre

Ci sono dei posti in cui il Natale si festeggia come qui da noi, ma lo si fa in un giorno diverso dal nostro. Tra questi paesi ci sono quelli di religione ortodossa, che è sempre cristiana ma celebra la festa 9 mesi esatti dopo l’annunciazione dell’Arcangelo Gabriele alla Vergine: il natale, quindi, viene festeggiato il 7 Gennaio, e non il 25 Dicembre. Uno dei paesi in cui esiste questa tradizione è la Russia.

8. La scritta Xmas è molto più antica di quanto pensi

Chi ha avuto modo di vedere scritta la parola inglese “Christmas” probabilmente la avrà vista anche in un altro modo, Xmas. Questa, che sembra solamente una contrazione, in realtà è una parola antichissima che deriva direttamente dal greco antico: la prima lettera della parola “Cristo”, infatti, in greco era proprio la X, e per indicare la sua nascita si utilizzava proprio quella lettera per riferirsi al Natale.

7. L’origine dell’Albero di Natale

image
Probabilmente anche tu hai un albero di Natale in casa, ma hai idea del perché lo fai? Probabilmente no. L’albero di Natale è nato in Germania all’inizio del 1600, almeno per il significato che diamo oggi: deriva da una festa che veniva organizzata per ricreare il giardino dell’Eden in terra, insomma il paradiso terrestre. Questa festa era celebrata il 24 Dicembre, e in questa occasione si appendevano all’albero le cose da mangiare: da lì si è continuato ad erigerlo in occasione del Natale.

6. Le prime lampadine agli alberi di Natale


Illuminare l’albero di Natale è stata una delle prime preoccupazioni di Edison, l’inventore della lampadina. Infatti, gli alberi di Natale sono stati tra i primi oggetti a beneficiare della corrente elettrica, mentre prima che arrivasse erano addobbati ma non avevano ovviamente le luci; tradizionalmente si attaccavano all’albero i cibi, di solito frutti difficili da trovare nei posti in cui crescono gli abeti, come le arance e i mandarini.


5. L’origine di Babbo Natale


L’uomo che tutti i bambini aspettano con i regali durante la notte di Natale deriva anch’esso da un personaggio realmente esistito, San Nicola, un santo che aveva l’aspetto corpulento di Babbo Natale. La sua bontà detiva da un miracolo che fece lui stesso, riportando in vita cinque bambini uccisi: è per questo che viene rappresentato come un personaggio buono che riempie di doni tutti i bambini.

4. Esistono due Isole di Natale


Una delle isole più famose del mondo, anche se sperduta nell’oceano, è l’Isola di Pasqua, che deve il suo nome al fatto di essere stata scoperta nel giorno di Pasqua. Molti non sanno che esiste anche l’Isola di Natale o, meglio, ne esistono due: la prima si chiama Isola di Natale e si trova nell’Oceano Indiano, mentre la seconda si vhiamava così ma è stata ribattezzata Kiritimati per evitare di fare confusione. Quest’ultima di trova nell’Oceano Pacifico.

3. I canti di natale


Ormai tutti conosciamo un vasto repertorio di canti natalizi, ed è tradizione, specialmente per i bambini, cantarli tutti insieme a Natale. Molti non sanno però che anche questa è una tradizione che arriva dal medioevo e che prima non esisteva: in particolare, l’inventore per così dire dei canti natalizi fu San Francesco d’Assisi, che iniziò a cantare in occasione delle celebrazioni. È sempre San Francesco che ha inventato anche il presepe, altro importante simbolo del Natale.

2. La Stella Cometa


La stella cometa con la forma a cinque punte e la coda è un’immagine tradizionale, che non corrisponde alla realtà perché le comete, se le vediamo ad occhio nudo, non hanno la scia. Il primo che ha disegnato la Stella Cometa così come la conosciamo oggi è stato un pittore italiano, Giotto, nel 1299, inaugurando una tradizione che dura ancora oggi e che ancora tutti utilizzano.

1. Il regalo di Natale più grande di sempre


E per finire una curiosità sul regalo di Natale più grande della storia: se pensi al più bel regalo che tu abbia mai ricevuto, non riuscirai mai a raggiungere il suo calibro. Perché il regalo più grande di sempre, un segno di amicizia tra il popolo francese e gli Stati Uniti, nati da circa un secolo, è nientemeno che la Statua della Libertà, che ancora oggi tutti possono ammirare al largo di New York. Tra l’altro quando fu trasportata in nave mancava la base: furono così i cittadini statunitensi a pagarla di tasca propria.