Tribunale: “esiste un legame tra l’uso del cellulare e i tumori”


venerdì 21 aprile 2017
scritto da Valeria Cozza

Bisogna evitare di essere esposti a troppe radiazioni. Questa sentenza di un tribunale italiano è da record.

Pixabay

ITALIA – Spesso si parla dei danni che possono provocare le radiazioni dei dispositivi elettronici sulle persone. Quante volte ti hanno detto di non dormire con il telefono cellulare vicino a te di notte o di non appoggiare il computer su determinate parti del corpo? Oggi, ti vogliamo parlare di una sentenza di un tribunale italiano che, per la prima volta, ha affermato che tra l’uso dei cellulari e la formazione di tumori esiste una connessione.


Si tratta di una sentenza storica perché mai nel mondo era successa una cosa del genere. Tutto è partito dal momento in cui è stato diagnosticato ad un dipendente di una compagnia telefonica un tumore benigno al cervello, precisamente un neurinoma dell’acustico. L’uomo ha dichiarato che in media utilizzava il telefono 4 ore al giorno finché non ha scoperto di essersi ammalato.

Wikimedia

“Mi sono accorto di star male perché sentivo una sensazione strana alle orecchie, come se fossero tappate” ha dichiarato l’uomo. Dopo varie visite e la triste scoperta, gli è stato asportato il nervo acustico e ha perso completamente la funzionalità dell’orecchio destro. Il tribunale, analizzando la situazione, ha associato il male dell’uomo all’uso prolungato del telefono stabilendo un risarcimento di 500 euro al mese che il signore riceverà per il resto della sua vita. E tu cosa ne pensi della sentenza del tribunale?