Sicurezza assicurazioni stradale: in India arrivano le strisce pedonali in 3D per far rallentare le auto


martedì 24 maggio 2016
scritto da Valerio Guiggi

In India è attivo un interessante progetto per realizzare le strisce pedonali in tre dimensioni, che sembrano fluttuare in aria, per far rallentare gli automobilisti.

Se pensi che in Italia abbiamo poca sicurezza stradale, non sei mai stato in India, dove la situazione è molto più difficile rispetto a qui da tenere sotto controllo. Il numero maggiore di veicoli, infatti, oltre al fatto che le regole non vengono praticamente mai rispettate, ha conferito ad una città indiana, Mumbai, un triste primato: quello di città del mondo con più morti all’anno per incidenti stradali, spesso dovuti all’alta velocità e alla totale mancanza di regole.

image

Purtroppo, l’India è un paese troppo vasto e ancora troppo povero per potersi permettere dei dissuasori come gli autovelox, che abbiamo noi qui, e proprio per questo motivo la sicurezza stradale rappresenta un gravissimo problema per tutti i cittadini, molti dei quali spesso perdono la vita a causa di un banale attraversamento della strada. Una soluzione che spinge lo stato ad attuare delle soluzioni low-cost che possono fare da deterrenti.

Così un’idea semplice ma molto carina, per un’iniziativa messa in pratica da qualche tempo, è quella di realizzare delle steisce pedonali 3D. Si tratta di strisce pedonali a tutti gli effetti, fatte con la vernice con cui da sempre si fanno le strisce, ma è la loro realizzazione ad essere diversa: sfruttano in pratica il principio della prospettiva, così che da lontano un automobilista pensi che ci sia qualcosa di galleggiante in mezzo alla strada e, per capire che cos’è, freni onde evitare di urtarlo. Il rallentamento è proprio l’effetto desiderato, perché riesce a salvare delle vite.

offerte auto nuove gpl
image

Chiaramente, questo sistema non è esente da problemi. Infatti gli automobilisti rallentano, si… le prime volte, quando non sanno di preciso che cosa hanno davanti, mentre quando capiscono che si tratta di normalissime strisce pedonali non si fanno problemi a proseguire con la velocità che hanno sempre avuto. Seconda cosa, le strisce funzionano solo in una direzione, non dall’altra perché chiaramente la prospettiva dell’immagine è valida solamente da un lato. Il che significa che da un lato le auto rallentano, dall’altro le vedono come steisce pedonali un po’ storte ma continuano ad andare assicurazioni auto.

Di sicuro l’idea è a basso costo, perché il prezzo per costruire queste strisce è praticamente identico a quello delle strisce normali e richiede lo stesso tempo, così che non influisce sulle casse dello stato; qualcosa fa, naturalmente, perché qualche automobilista che comunque rallenta ci sarà e questo è proprio l’effetto ricercato da chi ha ideato questo sistema. Allo stesso tempo, però, c’è da dire che il sistema non è perfetto, e sicuramente funziona meno dei rallentatori sopraelevati che abbiamo qui, che ti costringono necessariamente a rallentare (se non vuoi rompere la macchina): per cui un’idea carina e interessante, ma che purtroppo non porta i suoi frutti come avrebbe dovuto fare.

auto ibride