La pericolosa Isola dei serpenti


venerdì 13 novembre 2015
scritto da Redazione

L’Isola Serpente è conosciuta dai biologi di tutto il mondo per l’enorme quantità di serpenti che ci vive. Essa non può essere abitata ed infatti solo i ricercatori e la Marina brasiliana hanno il permesso di sbarcarci.

SAN PAOLO (Brasile)L’Isola Serpente, il cui vero nome in realtà è “Ilha da Queimada Grande”, misura 430.000 metri quadrati e si trova a circa 33 km al largo della costa di San Paolo. Quest’isola ospita una grande varietà di serpenti, tra cui anche una specie endemica chiamata la Vipera d’Oro (Bothrops insularis) che è uno dei serpenti più velenosi al mondo; secondo una stima fatta nel 2015 risulta che ci siano tra i due e i quattro mila serpenti sull’isola: il che equivale ad una media di un serpente per 75 metri quadrati distribuiti su tutta l’isola. Attorno a quest’isola girano anche molte leggende su persone morte brutalmente a causa di questi serpenti mentre vagavano sulla costa!

Ufficialmente non è stato ancora registrato nessun morso della Vipera d’Oro su una persona, quindi la tossicità del suo veleno non è stata ancora testata sugli esseri umani, ma ciò che è certo è che molti altri esemplari di serpenti “testa-lancia” hanno ucciso più persone di qualsiasi altro gruppo di serpenti sia in Nord America che in quella del Sud. Un morso da un testa-lancia porta ad una morte più che probabile anche se la ferita viene trattata nel migliore dei modi: la morte deriva solitamente dal sanguinamento intestinale, insufficienza renale, emorragia nel cervello e grave necrosi del tessuto muscolare. In sostanza il veleno scioglie carne e tessuti rendendo più facile per il serpente la digestione della preda.

I serpenti che si trovano sull’isola sono comuni anche nel territorio brasiliano visto che l’isola, molto tempo fa, era attaccata alla terraferma. A causa dell’innalzamento del livello del mare, la parte che collegava l’isola al resto del paese è stata sommersa ed ecco che adesso si trova distaccata da San Paolo; i serpenti a quel punto si sono dovuti adattare a cacciare gli uccelli, vista la scarsità di mammiferi sulla terraferma, quindi si sono abituati a vivere sugli alberi! Anche il loro veleno si è evoluto diventando cinque volte più potente poiché sennò sarebbe stato troppo difficile uccidere gli uccelli vista la loro grande velocità.

Ogni volta che gli uccelli migratori sorvolano l’isola, i serpenti si preparano ad un attacco così da sorprenderli appena si poggiano sui rami degli alberi. Attualmente l’isola è off-limits per le persone e gli unici che possono sbarcare sono biologi e ricercatori che vengono a studiare la fauna locale, inoltre però anche la Marina brasiliana fa tappa ogni anno per fare la manutenzione del faro che dal 1920 è stato automatizzato. Purtroppo però diversi trafficanti di serpenti si recano illegalmente sull’isola così da prendere qualche bel esemplare da vendere sul mercato nero, visto che il loro prezzo viene pagato bene dai compratori di tutto il mondo.

prestiti online
prestiti personali a protestati
prestiti a cattivi pagatori
prestiti cattivi pagatori
Finanziamenti a protestati
Prestiti veloci online
Preventivo auto online
novita auto
auto novità
Modelli auto nuove
Vendita auto usate
Auto km 0
Promozioni su auto nuove
Auto usate
Last minute
Volantini offerte
Migliori offerte telefoniche
Offerte telefono mobile
Promozioni telefonia mobile
Risparmiare energia elettrica
Luce
Carte prepagate
Carta di credito
Prepagate