mercoledì 21 dicembre 2016
scritto da Valerio Guiggi

Oggi, 21 Dicembre, è il solstizio d’inverno! Ma non era per Santa Lucia, il 13 Dicembre?

“Santa Lucia, il giorno più corto che ci sia” è uno dei proverbi popolari più famosi che tutti sappiamo essere errati perché il giorno più corto dell’anno, solstizio d’inverno, è il 21 Dicembre. Ma da dove origina questo errore?

Fin dalla scuola elementare, abbiamo imparato tutti le date degli equinozi e dei solstizi, le date in cui il giorno e la notte sono uguali oppure in cui sono più lunghi o corti. Il solstizio d’inverno, lo sappiamo tutti, è oggi, per cui stiamo per passare la notte più lunga di tutto l’anno; se qualcuno, però, prova a dirlo ai propri nonni o comunque a persone più anziane la risposta che avrà è che si sta sbagliando: il giorno più corto dell’anno, per loro, è il 13 Dicembre ovvero “Santa Lucia, il giorno più corto che ci sia”. Ma da dove arriva questa differenza? I nonni si stanno davvero sbagliando così tanto?

In realtà, questo proverbio deriva dal passato, da un passato lontano diversi secoli da oggi. Un passato in cui, veramente, il giorno che il calendario dedica alla Santa era davvero il giorno più corto dell’anno; anche quando non è più stato così, il proverbio si è tramandato tanto da essere uno dei più radicati nelle tradizioni di tutta la penisola. Il fatto che il 13 Dicembre fosse il solstizio, ma che oggi non lo sia più, si è verificato con l’assunzione del calendario gregoriano, quello che utilizziamo ancora oggi.


Papa Gregorio XIII, infatti, per cercare di rivoluzionare il calendario in modo che l’estate e l’inverno non si spostassero di anno in anno (cosa che succede se il calendario non è preciso), nel momento dell’abolizione del calendario Giuliano, quello usato precedentemente, cancellò dieci giorni, quelli che vanno dal 6 al 15 Ottobre, nel 1582. In questo modo il calendario sarebbe variato, ma sarebbero rimaste fisse due date che erano l’equinozio di primavera e la Pasqua dell’anno successivo. Quando fu fatta questa riforma già esisteva il celebre proverbio.

Questa modifica, naturalmente, ha portato allo slittamento dei giorni successivi a quelli rimossi, così che il solstizio si è spostato, tutto in una volta, dal 13 al 23 Dicembre. Considerando però che, anche se molto lentamente, gli equinozi si spostano attraverso i secoli, dalla fine del 1500 ad oggi sono stati “mangiati” due giorni dall’equinozio d’inverno che si è pertanto spostato al 21 Dicembre, giorno in cui si trova oggi.

Ma il fatto che le persone anziane credono fortemente, ancora, che Santa Lucia sia il giorno più corto dell’anno, non dipende solo dal proverbio. La Terra, infatti, ruota su sé stessa in modo non perfettamente rettilineo, e questo fa sì che il sole tramonti prima il 13 Dicembre che non il 21. Anche se il 21 è una giornata comunque più corta (perché il sole sorge più tardi), la percezione popolare non basata su una misura precisa è quella che, tramontando prima, il 13 Dicembre sembri effettivamente essere il giorno più corto nell’anno. Motivo per cui il proverbio relativo a Santa Lucia ancora oggi sopravvive.