Norilsk: una città industriale davvero deprimente


mercoledì 2 novembre 2016
scritto da Valeria Cozza

Alcune città possono apparire davvero tristi e spente. Questa cittadina russa ne è un esempio.

NORILSK (Russia) – Ci sono delle città che sono molto moderne e che sono interamente industriali. A volte, queste città risultano essere spente e troppo grigie e, in alcuni casi, anche un po’ deprimenti. Con l’articolo di oggi, ti vogliamo presentare un posto poco allegro e poco colorato che si trova in Russia, precisamente a Krasnoyarsk Krai. Stiamo parlando di Norilsk, che è considerata la città più a nord del mondo e la seconda città più grande che si trova a nord del Circolo Polare Artico.


Questa città ha un aspetto davvero molto deprimente, creato dalla grande quantità di fabbriche che ospita. La città si trova in una posizione molto isolata, lontano da tutti gli altri centri. Tramite la ferrovia di Norillsk, è possibile raggiungere solamente Dudinka, un’altra città russa di 22.000 abitanti. Osservando le foto, potrai notare come all’interno di Norilsk sia possibile trovare solamente delle fabbriche e nient’altro.

La cittadina è stata costruita nel 1935 e, nel corso degli anni, si è trasformata nella casa di tutti coloro che lavorano nelle miniere. In questa zona si trova ben il 20% della quantità di nichel presente nel mondo e le esportazioni di tutti i metalli, che provengono da qui, consiste nel 2% del PIL di tutta la Russia. Nel frattempo, se ti interessa questo argomento, non puoi di certo perderti il posto peggiore del mondo, che si trova in Mongolia.