Le 10 superstizioni più strane e incredibili del mondo


mercoledì 20 settembre 2017
scritto da Valerio Guiggi

In alcuni paesi ci sono delle superstizioni così strane e incredibili che potrebbero sembrare assurde… se non si pensa che anche le nostre, viste da fuori, possono sembrare tali agli altri!

Le superstizioni sono qualcosa che appartiene a tutte le culture, e ognuna ha le sue con la costante che tutti i gesti, visti dall’esterno, sono un po’ inspiegabili. Il nostro gatto nero o il nostro peperoncino ci sembrano importanti perché appartengono alla nostra, di cultura, ma visti da fuori non significano granché… In questa lista ci occupiamo però delle superstizioni degli altri, non delle nostre, alcune delle quali sono veramente assurde e incredibili… se siete superstiziosi non è una lista che fa per voi!

10. Masticare una chewing-gum di notte

Wikimedia

Una stranissima superstizione turca impedisce di mangiare le gomme da masticare durante la notte. Secondo il credo popolare, infatti, fare una cosa del genere significa mangiare carne marcia, perché le gomme durante la notte si “trasformerebbero”. Non sappiamo precisamente da dove arrivi questa superstizione, ma sicuramente si tratta di una delle più assurde di tutto il mondo, considerando anche che questi alimenti sono una cosa moderna, non fanno parte dell’antichità da cui, di solito, le superstizioni derivano.

9. La pietra opale

Si dice che la pietra opale porti sfortuna a chi la indossa. In realtà, questa superstizione non deriva da un credo popolare, ma da un libro pubblicato nel 1829, dove la protagonista veniva accusata di essere un demone e veniva incastrata perché, quando una goccia d’acqua santa cadeva sulla pietra che indossava, questa cambiava colore. In realtà la protagonista non era veramente un demone, ma tutti presero così paura che la pietra opale non la voleva più nessuno: le vendite, infatti, in quegli anni crollarono vertiginosamente, e la storia dura ancora oggi.

8. La cacca di uccello

Se qui da noi si dice che calpestare una cacca, per terra, porta sfortuna, in Russia c’è una convinzione simile che però non riguarda le deiezioni che sono per terra, ma quella che cade dal cielo. Se, infatti, un uccello volando ti fa la cacca addosso, diventerai ricco, e se succede da parte di più di un animale sarai ancora più ricco! Questa credenza sembra derivare da un modo per esorcizzare il disgusto che una cosa del genere può causare praticamente in chiunque.

7. Le tre sigarette accese

wikipedia

Accendere tre sigarette contemporaneamente porta sfortuna. Questa credenza è nata durante la Guerra di Crimea, tra i soldati, e sopravvive ancora oggi in alcuni paesi del mondo: infatti si pensa che, al momento dell’accensione della terza sigaretta, un cecchino sparerà su di te. Questo, ovviamente, è completamente assurdo, ma è una cosa così diffusa tra i soldati che sopravvive ancora oggi, dalla Prima Guerra Mondiale. Per cui, se fumate, state attenti a dove lo fate!

6. Contare i corvi

Il corvo è solitamente un animale associato alla sfortuna, ma in alcune credenze sembra invece essere positivo. Si ritiene, infatti, che la quantità di corvi vicino ad un cadavere predica, in base al numero, la fortuna, la salute o la ricchezza. Questa superstizione deriva però, semplicemente, da una filastrocca popolare inglese che girava nell’800, ed è obiettivamente abbastanza macabra considerando che i corvi vanno contati vicino al cadavere…


5. Guardare lo specchio ti ruba l’anima

Se questa superstizione fosse vera, la maggior parte di noi sarebbe senz’anima. Infatti, lo specchio è un elemento praticamente sempre presente nelle nostre case, motivo per cui adesso nessuno pensa più a questa superstizione; tuttavia in passato, quando gli specchi erano rari e costosi, e li avevano soprattutto i ricchi (senz’anima) si pensava che il brutto carattere di alcuni personaggi fosse dovuto proprio alla presenza dello specchio nelle loro abitazioni! Questa figura si ritrova in molte favole, di cui la più famosa è quella di Biancaneve.

4. La macchina fotografica ti rapisce l’anima

Qui vale quanto detto per la superstizione precedente, perché oggi tutti ci facciamo e ci facciamo fare delle fotografie. Tuttavia, quando la fotografia fu inventata faceva un po’ paura, perché era una novità, e si pensava che oltre a “rubare” la tua immagine rubasse anche parte di te, intrappolandolo nella pellicola. L’origine della superstizione sembra essere praticamente identica a quella dello specchio.

3. La zampa di coniglio

La zampa del coniglio che porta fortuna è abbastanza diffusa anche qui da noi, nonostante (per fortuna) è diffusa solo a parole, non nei fatti. Secondo la superstizione, infatti, che nasce nel medioevo, staccare la zampa di un coniglio catturato in un cimitero alla luce della luna avrebbe portato moltissima fortuna a chi ci riusciva, soprattutto perché è una cosa praticamente impossibile da riuscire a fare.

2. Le banane che fanno prendere brutti voti

In Vietnam c’è una curiosa superstizione secondo la quale se uno studente mangia le banane avrà brutti voti a scuola. La credenza sembra derivi dal fatto che, nella lingua locale, i verbi “scivolare” e “fallire” siano simili come pronuncia, e visto che la banana è un frutto scivoloso potrebbe far fallire gli studenti, facendo prendere loro brutti voti. Sembra incredibile, ma la considerano davvero.

1. Le finestre oblique

Forse la superstizione più strana e assurda del mondo è però quella che riguarda le finestre oblique, che si trovano di tanto in tanto nelle case in America. Specialmente nelle zone più rurali, infatti, molte case hanno finestre non orizzontali né verticali, ma inclinate; questo, secondo la credenza popolare, permette di allontanare le streghe, che entrano dalle finestre. Chissà come mai, però, entrerebbero dalle finestre normali ma non da quelle oblique, per cui chi ha una finestra del genere in camera può dormire sonni più tranquilli! Se fate un giro negli Stati uniti, quindi, non stupitevi di architetture decisamente particolari!