Gerusalemme è la città più contesa della storia: distrutta 2 volte, assediata 23, attaccata 52 e conquistata 44 volte


venerdì 4 agosto 2017
scritto da Valerio Guiggi

Gerusalemme è una delle città più importanti del mondo dal punto di vista sia politico che religioso. Con oltre 100 battaglie importanti, e un numero quasi indefinito di battaglie minori, ecco la sua incredibile storia.

La città più contesa in assoluto della storia è Gerusalemme. Una ricerca storica che ha conteggiato il numero di battaglie da parte di più eserciti diversi ha confermato, cosa che peraltro già si sapeva, che questa città era, ed è ancora oggi, una delle più contese della storia intera: con un totale di più di 100 battaglie “principali”, senza contare quelle non ufficiali o i cambiamenti di proprietà per mezzo di trattati, è la città passata più volte di mano nel corso della storia intera, fin dai suoi albori.

I motivi sono principalmente due: il primo è che si tratta di una città centrale, anche se non lo è più oggi, perché si trova in un punto importante per gli scambi commerciali del mediterraneo. Il secondo motivo, ancora oggi valido, è che questa città rappresenta una Città Santa per tre religioni principali: il cristianesimo, perché è in quella città che Gesù e morto e risorto; l’ebraismo, perché lì si trovava il Tempio di Gerusalemme, l’edificio più importante della storia ebraica e, infine, l’Islam, perché in questa città Maometto è asceso al cielo. Questa contesa per il controllo della città, infatti, perdura ancora oggi.


Gerusalemme è nata dal 4500 al 3500 Avanti Cristo, almeno secondo le fonti storiche oggi note. Da allora è stata controllata da quattro gruppi principali. All’inizio della sua storia è stata sotto il controllo delle religioni pagane, tra cui il Nuovo Regno egiziano (intorno all’anno 1000 Avanti Cristo). Poi è stata sotto il controllo ebraico per diversi secoli, per essere quindi conquistata dagli assiri, dai babilonesi, dai persiani e dai macedoni; tutto questo, prima della nascita di Cristo.

La conquista più importante, nonché una delle più longeve, è stata poi quella dell’Impero Romano d’Occidente, intorno all’anno 0 e fino alla sua caduta; dopodiché, la città è finita sotto il controllo bizantino, dell’Impero Romano d’Oriente, fino all’alto medioevo. E’ allora che sono iniziate le conquiste degli stati di religione musulmana, in particolare dell’Impero Ottomano, che ha mantenuto la città per grande parte della storia moderna; con piccoli intervalli di conquista da parte deli cristiani, infatti, Gerusalemme è rimasta sotto il controllo ottomano fino alla fine dell’impero.

Oggi, dopo un breve periodo di controllo britannico, appartiene allo stato di Israele, di cui risulta la capitale; tuttavia, non tutti sono d’accordo su questo stato, come sappiamo anche dalle cronache quasi giornaliere, così che ancora oggi la città è pretesa da diversi paesi, per motivi politici e religiosi. Questa storia travagliata ne fa a tutti gli effetti la città più contesa della storia: gli storici hanno calcolato quante sono state le battaglie che l’hanno interessata, e il risultato è stato che Gerusalemme è stata distrutta 2 volte, assediata 23, attaccata 52 e conquistata 44 volte. Che non sono certo poche.