giovedì 22 dicembre 2016
scritto da Valeria Cozza

Belchite: il paese fantasma simbolo della guerra civile spagnola

Non bisogna mai dimenticare il passato per evitare gli errori commessi nel corso della storia. I resti di questo borgo fanno davvero riflettere.

BELCHITE (Spagna) – Le guerre che si sono verificate nel corso della storia hanno lasciato dei ricordi molto brutti che rimarranno nella memoria di tutti. Inoltre, esistono ancora dei posti che sono stati colpiti particolarmente dai conflitti e ancora oggi sono in condizioni bruttissime. Con l’articolo di oggi, ti vogliamo mostrare un borgo spagnolo che è conosciuto come il simbolo della guerra civile spagnola.


Stiamo parlando di Belchite, un paese di quasi 2.000 persone che è situato nella comunità autonoma di Aragona, a circa 50 chilometri da Saragozza. Questo borgo è abbandonato e si trova in una condizione di completo degrado. Bisogna sapere che lo stesso dittatore Franco ha voluto che la città si trovasse in queste condizioni per mostrare a tutte il mondo il suo potere e la sua grandezza.

La cittadina è stata distrutta nel 1937 durante la “battaglia di Belchite”. Dopo aver deciso di lasciare il posto in queste condizioni, è stato ricostruito un altro paesino a pochi chilometri di distanza. Belchite, dopo la battaglia, non è stata più ricostruita e oggi può essere considerato un vero e proprio simbolo della guerra e delle sofferenze e distruzioni che ha provocato. Bisogna far di tutto per non ripetere gli errori del passato e per evitare ulteriori ingiustizie e sofferenze.