domenica 25 dicembre 2016
scritto da Valerio Guiggi

Babbo Natale ha una moglie? Ecco la storia segreta di Mamma Natale!

Le leggende di Babbo Natale sono molto famose in tutto il mondo, e appartengono ormai a tutte le tradizioni. Meno conosciuta è però la figura della moglie di Babbo Natale, Mamma Natale,

Le leggende relative al personaggio che simboleggia il natale per eccellenza, Babbo Natale (ma non era Gesù?) sono tantissime e si trovano in molte tradizioni del mondo, da quella anglosassone a tutta l’Europa. Sappiamo che ha una fabbrica di regali, con gli elfi che lo aiutano a costruirli, sappiamo che ha delle renne e una slitta volante, sappiamo che la notte del 24 Dicembre consegna i regali ai bambini (ricchi, non a quelli buoni, secondo una ricerca di questi ultimi giorni…). Insomma, sappiamo molto di lui, ma una domanda sorge spontanea: tutto il resto dell’anno, che fa?

Alcuni racconti storici approfondiscono la sua vita creando, a fianco della leggenda di Babbo Natale, Santa Claus in inglese, anche quella di Mamma Natale, o Mrs. Claus nell’originale, che sarebbe nientemeno che sua moglie. In realtà non ci sono fonti storiche che parlano della moglie di San Nicola, il santo a cui Babbo Natale, appunto, si ispira, ma alcuni racconti del passato narrano, insieme alla storia di Babbo natale, anche quella della moglie, storia ripresa e ampliata in diversi racconti prima di finire dimenticata agli inizi del ‘900.


La prima menzione alla moglie di Babbo Natale si trova in un racconto di James Rees datato 1849, quindi circa 160 anni fa, in cui i due si travestono e cercano rifugio presso una famiglia di buona volontà a cui donare i regali che avevano costruito. Nulla di particolare, se non fosse che questa storiella è stata poi ripresa in diversi racconti, poesie e canzoni per tutta la metà del diciannovesimo secolo: in questi racconti si trovano particolari molto interessanti sulla sua vita, per chi volesse saperne di più.

Si dice ad esempio che lei vesta di rosso, in contrapposizione con i vestiti verdi di Babbo Natale (no, non sono impazzito, babbo Natale è diventato rosso solo a inizio ‘900 per il marketing di una celebre bevanda gassata). Sarebbe una persona piuttosto nervosa, e non incline a stare con i bambini come Babbo Natale, ma la buona volontà è la stessa che ha anche il marito; è piuttosto autoritaria, e quando parla lei Babbo Natale sta zitto e ascolta (forse è per quello che scappa, per Natale!). L’unica cosa su cui il marito non transige, infatti, è il fatto che lei possa accompagnarlo a fare il giro dei regali: non può, punto e basta (poesia di Katharine Lee Bates del 1889).

E’ forse questo il motivo per cui, non vedendola mai nessuno, le leggende su Babbo natale si sono moltiplicate e quelle su mamma Natale sono a poco a poco scomparse, lasciandola solo nelle pagine di qualche libro ormai troppo ingiallito; nonostante questo, però, c’è stato un periodo in cui, anche solo nella fantasia, Mamma Natale è esistita e, non solo, è stata coprotagonista di alcune delle sue avventure. E forse adesso è ancora lì, in attesa che qualcuno riesumi dagli scaffali il suo personaggio rendendola, dopo tanti anni, finalmente di nuovo viva.