Arriva Vajacula, il trattamento estetico ispirato a Dracula che ringiovanisce la tua vagina!


giovedì 22 settembre 2016
scritto da Valerio Guiggi

In America sta spopolando tra il pubblico femminile Vajacula, un trattamento estetico che sfrutta le trasfusioni di sangue per ringiovanire le parti intime delle donne. Funzionerà davvero?

Solo leggere il titolo dell’articolo ti avrà dato un’idea dell’assurdità di questa notizia. E invece non è uno scherzo, magari dettato dal fatto che ci si avvicina ad Halloween, ma una pratica medica realmente esistente che, in questi mesi, sta spopolando tra le donne degli Stati Uniti. Tra le donne ricche degli stati uniti, visto il costo tra l’altro completamente ingiustificato. Ma andiamo con ordine, e vediamo che cos’è Vajacula, il trattamento che ringiovanisce la vagina e che, supponiamo, presto arriverà anche in Europa.

Vajacula è il termine, ispirato al celebre vampiro Dracula (perché?!?) che denota questo trattamento che, per adesso, viene effettuato solamente in due cliniche americane, quelle dei due inventori del metodo stesso. In pratica è una trasfusione del proprio sangue, da qui il vampiro, che viene semplicemente spostato da una parte all’altra del corpo: viene prelevato da un punto qualsiasi, di solito la vena del braccio, e poi viene iniettato in punti specifici del vestibolo della vagina e della vagina stessa, perché abbia il suo effetto.

Si tratta di un intervento molto semplice, perché essenzialmente è un prelievo e una successiva iniezione di sangue, e non ci sono rischi come il rigetto o l’incompatibilità perché il sangue è quello poco prima prelevato dalla stessa paziente. L’iniezione, in pratica, servirebbe a migliorare la circolazione nelle pareti della vagina portando all’attivazione di alcune cellule staminali presenti nei tessuti. In questo modo le pareti si “auto rigenerano”, e questo ha più di un vantaggio: le pareti sono più spesse, si risolvono le infiammazioni (che causano i problemi di urinazione nella donna) e infine, forse il motivo per cui molte donne lo provano, aumenta l’intensità del piacere durante i rapporti.

I risultati a detta dei medici sono immediati, anche se per raggiungere il massimo bisognerebbe aspettare un paio di settimane, ovvero due sedute; si, perché queste iniezioni possono essere ripetute, con una cadenza di due settimane, al costo di… 800 dollari a iniezione. Non è male, come stipendio per i medici, visto che essenzialmente si tratta di un prelievo e di un’iniezione, che se fatte per altri scopi possono avere un costo di 80 euro, all’incirca, qui da noi. Una bella gallina (o, meglio, una bella vag…) dalle uova d’oro, non c’è che dire.

Sia come sia, le donne apprezzano questa pratica e per nulla scoraggiate dal nome (perché scoraggia!) sono arrivate in massa dai medici per fare il trattamento. Le pazienti si ritengono soddisfatte del loro “ringiovanimento intimo”, e consigliano questa pratica alle amiche. Purtroppo, per adesso si può fare solamente in America, ma non c’è da escludere che questa cosa arrivi anche qui da noi: se ti interessa, sappi che la chirurgia estetica da oggi non si occupa più solo dei nasi, dei seni e del grasso…