10 oggetti di uso quotidiano che non sono state create per quello che pensi!


martedì 10 gennaio 2017
scritto da Valerio Guiggi

Tutti i giorni utilizziamo una serie di oggetti la cui provenienza può però essere molto diversa da come ce la immaginiamo: in questa lista abbiamo raccolto dieci incredibili origini di cose che pensavi di conoscere. E invece…

Per la maggior parte degli oggetti che vediamo ogni giorno, sappiamo benissimo quale sia il loro utilizzo. Il tavolo serve per mangiare, il letto per dormire, la coperta per ripararsi dal freddo e solo sono alcuni dei tantissimi esempi che si potrebbero fare. Ma ci sono degli oggetti, che tutti siamo abituati a vedere, che non sono affatto stati inventati per quello che tutti pensano: in questa lista ne riporteremo dieci, e il motivo per cui sono stati inventati è veramente incredibile, più di quanto avresti potuto immaginare. Molto di più.

10. Il tapis roulant

Lo conosciamo tutti come uno strumento per la palestra, per tenerci in forma e perdere peso, ma era stato inventato come punizione per i criminali e veniva messo nelle carceri. Chi li ha inventato pensava che potesse essere un’ottima punizione far camminare i detenuti per dieci ore al giorno senza mai arrivare da nessuna parte, e successivamente si iniziò a collegare anche dei generatori di energia che andavano a… uomo. Tuttavia in seguito si ritenne una punizione troppo crudele anche per le persone peggiori, e fu tolto. In pratica, oggi, chi lo usa si sta auto-punendo.

9. La lattuga, coltivata per il suo lattice

La lattuga non è stata inventata, ma è iniziata la sua coltivazione, precisamente nell’antico egitto. Posto in cui non la mangiavano, ma semplicemente la strizzavano per ottenere il liquido che rilascia, che ritenevano essere un potente afrodisiaco: per questo motivo hanno addirittura inventato un dio della lattuga, rappresentato con una perenne erezione, che si chiama Min: ogni volta che, quindi, si mangia l’insalata si sta mangiando un afrodisiaco del passato. Anche se, per gli standard di oggi, non esiste nulla di meno afrodisiaco della lattuga.

8. Il Wi-Fi era un modo per trovare i buchi neri

Potrebbe sembrare incredibile, ma in origine i segnali Wi-Fi erano stati inventati per scoprire dove si trovassero i buchi neri nello spazio. L’esperimento fallì per vari motivi, prima di tutto perché le onde Wi-Fi hanno una bassa potenza e poi perché non esiste un modo per individuare i buchi neri, che l’energia la assorbono; nel 1992, però, una società informatica ne acquistò il brevetto riuscendo così a creare una delle tecnologie che al giorno d’oggi utilizziamo maggiormente.

7. Il bowling era un rito religioso

Sembra impossibile che un gioco come il bowling potesse essere in passato un gioco religioso, ma nelle prime epoche del cristianesimo era un modo per purificarsi, addirittura, dai peccati. Il peccatore in pratica doveva lanciare il masso verso i birilli, che rappresentavano i pagani da uccidere; se il passo li avesse colpiti tutti, lui sarebbe stato sollevato dai suoi peccati. Successivamente questa pratica è caduta in disuso, e il gioco è rimasto semplicemente uno sport.

6. La rasatura era un rituale musulmano

Se per i musulmani che vediamo oggi la barba e i baffi sono simboli di importanza, per cui è difficile vedere un musulmano rasato e calvo, in passato era completamente l’opposto. Sono stati proprio i musulmani a portare la pratica della rasatura in Europa, sia per quanto riguarda barba e baffi che per le parti intime (soprattutto), per una questione di igiene. Avessimo vissuto nell’anno mille, insomma, la situazione dei peli sarebbe stata opposta rispetto ad oggi.


5. Il dito medio lo ha inventato un filosofo greco

Tutti sappiamo che il dito medio è un gesto offensivo, ma non tutti sanno che si tratta di uno dei più antichi gesti ancora oggi in uso. Il dito medio ricorda chiaramente un organo genitale maschile, e inizialmente era semplicemente il suo simbolo, utilizzato per la prima volta in un’opera del filosofo graco Diogene, peraltro senza accezione negativa. Solo successivamente l’ha acquisita.

4. I palloncini a forma di animali sono un’invenzione rituale azteca

Hai presenti le fiere, quando i clown gonfiano i palloncini lunghi e ci fanno degli animali per i bambini? Questa oratica deriva addirittura dalla religione azteca, quando loro facevano la stessa cosa con… l’intestino degli animali. Lo gonfiavano, lo chiudevano e lo legavano a forma di animale, per poi bruciarlo in onore delle divinità. Per fortuna oggi siamo passati dall’intestino alla plastica, ma in passato non era proprio così.

3. La Dama Cinese è un gioco tedesco

Qui da noi non è troppo conosciuta, ma la Dama Cinese è un gioco tipico, come dice il nome stesso, della Cina. Tuttavia non è stato inventato in Cina, bensì in Europa, in Germania, e furono i tedeschi ad esportarlo in oriente; laddove il gioco non aveva poi preso piede in Germania, fece successo in Cina, il paese che oggi gli da il nome.

2. Il minigolf è stato inventato perché una donna non poteva giocare a golf

Siamo in epoca vittoriana, e i canoni morali dell’epoca erano particolarmente rigidi, in quei tempi. Vedere una donna che giocava a golf era qualcosa di osceno, perché si sarebbe vista parte della sua pelle (!) quando lanciava la pallina, e così ne venne inventata una variante più piccola e precisa apposita per le donne…

1. Le candeline sulla torta erano un tributo alla dea della Luna

Le candeline sulla torta di compleanno di solito simboleggiano il passare degli anni, ma anche qui non tutti sanno da dove provengano. La risposta si trova nell’antica Grecia, nella quale si faceva ogni anno una festa per Artemide, dea della caccia e della luna, in cui durante la notte venivano preparate delle pietanze ricoperte di candele per rendere onore alla dea. Come si sia spostata poi questa tradizione ai più terreni compleanni non si capisce bene, ma l’origine è quella.