10 cose che oggi sono normalissime, ma che in passato potevano costarti la vita!


martedì 13 settembre 2016
scritto da Valerio Guiggi

Fare una passeggiata, andare in bagno, votare, curarsi all’ospedale, comprare un po’ di pepe: che cosa hanno in comune queste azioni comunissime? Che fare una di queste cose nell’epoca sbagliata avrebbe potuto addirittura costarti la vita.

Cercare lavoro, andare in ospedale, addirittura fare la cacca. Tutte cose che oggi si considerano assolutamente normali, anche se non sempre è stato così. Molte delle azioni che oggi, per noi, sono normali, in passato, magari in epoche diverse, avrebbero potuto costare addirittura la vita a chi le praticava: potrebbe sembrare impossibile, ma probabilmente non avresti voluto vivere in un’epoca in cui fare cose normalissime significava ritrovarsi con le guardie alle calcagna.

10. Andare in bagno

Oggi non è possibile, per legge, costruire una casa o un locale pubblico se non ci sono i servizi igienici, perché semplicemente non otteniamo il permesso di renderlo operativo. E andare in bagno, in qualsiasi bagno, è una cosa assolutamente normale. Non era però così in passato, quando andare in bagno poteva significare addirittura rimetterci la vita: i serbatoi dei bisogni, in particolare quelli solidi, nell’antica roma venivano sigillati per evitare i cattivi odori. L’aumento della pressione delle fermentazioni, spesso, portava all’esplosione dei bagni e al cedimento della struttura, tanto che i romani pregavano la dea Fortuna prima di andare in bagno perché questo non succedesse!

9. Essere disoccupati

La disoccupazione è uno dei problemi più dilaganti di oggi, e si vedono molte persone in cerca di lavoro. In passato, però, non era così: nell’Inghilterra del quindicesimo secolo, cercare lavoro era mal visto, ma essere disoccupati lo era ancora di più. I disoccupati venivano etichettati come vagabondi ed erano considerati pericolosi, così che le pene per qualsiasi reato erano maggiori, per loro. Del resto, ai tempi non c’erano problemi di lavoro perché i campi da coltivare erano disponibili per tutti.

8. Avere l’acne

Se l’acne è uno dei problemi più ostinati per qualcuno che si vergogna a far vedere il proprio viso, specialmente i ragazzi adolescenti, avere l’acne nel medioevo poteva significare addirittura finire sul rogo. Infatti, in quel tempo erano dilaganti alcune malattie molto infettanti come la lebbra, e non capendone precisamente l’origine si credeva che l’acne fosse un modo per trasmetterla, e si cercava in ogni modo di evitare la diffusione.

7. Andare a teatro

Se oggi andare al teatro oppure andare al cinema sono considerate alcune tra le attività più sicure in assoluto, in passato non era così, a causa del sovraffollamento e della cattiva costruzione di molte strutture. Infatti nella storia spesso si sono registrate delle tragedie a causa del crollo o degli incendi nei teatri, proprio perché le norme di sicurezza non c’erano. Insomma, andare a teatro poteva significare addirittura morire.

6. Partecipare ad una rissa

Le risse, specialmente nei locali e durante la notte, ad oggi sono all’ordine del giorno anche per motivi molto stupidi. Certo, non sono attività quotidiane che fanno tutti, quello no, ma molti nella vita hanno partecipato almeno una volta, e le risse solitamente si placano grazie all’intervento dei presenti o, a volte, delle forze dell’ordine. In passato, in ambienti dove si aveva paura dei sovversivi, si chiamavano invece le guardie anche per le minime cose, e spesso gli ordini erano di uccidere i rissosi. Insomma, se qualcuno guardava un po’ troppo la tua ragazza, era meglio se lasciavi perdere…


5. Andare a votare

Anche se spesso non ce ne ricordiamo, votare è un nostro diritto, e molte persone in passato sono morte perché i loro figli e nipoti avessero la possibilità di farlo. Ma andare a votare, nonostante la democrazia, non è sempre stato sicuro, e in alcuni paesi non lo è nemmeno oggi: in certe situazioni per andare a votare ci voleva coraggio, perché gruppi di sovversivi e antidemocratici aspettavano, spesso e volentieri, i votanti e li uccidevano in violenti attentati.

4. Rivolgersi alla polizia

Nella Londra dell’800 si era venuta a creare una situazione paradossale, ben diversa da quella di oggi in cui se c’è qualche problema ci rivolgiamo alla polizia. Infatti, molti criminali si vestivano da poliziotti con distintivi falsi per fare da “palo” ai loro compagni che rubavano. Così chi subiva una rapina era convinto di rivolgersi alla polizia che non solo non lo aiutava, ma addirittura faceva in modo di far perdere le tracce del ladro o, addirittura, lo uccideva. Così i poliziotti, anche quelli veri, venivano evitati.

3. Comprare delle spezie

Oggi le spezie si trovano tranquillamente al supermercato, e comprarle è una delle azioni più normali che facciamo tutti. In passato, tuttavia, non era così: le spezie venivano dall’oriente ed era una merce molto rara, così che diventava più preziosa dell’oro. Chi comprava anche un sacchetto di pepe, o qualcosa di simile, rischiava la vita perché i banditi cercavano subito di rubarglielo. Del resto, qualcosa del genere poteva valere tantissimo, e comprare spezie era una delle attività più pericolose in assoluto.

2. Andare all’ospedale

Se oggi andiamo all’ospedale per curarci, in passato forse era uno dei modi migliori per terminare la propria vita. Non solo gli ospedali erano molto sporchi, e non solo si rischiava di contrarre qualche malattia infettiva o parassitaria peggiore del problema per cui si era andati lì, ma i medici e gli infermieri non avevano alcuna competenza. Basta pensare infatti che solo alla fine dell’800 i dottori hanno capito che se si lavavano le mani dopo aver fatto le autopsie e prima di toccare i pazienti avrebbero limitato la diffusione delle malattie infettive…

1. Fare una passeggiata

Certo, ci sono dei posti che sono pericolosi ancora oggi, ma se facciamo una passeggiata di giorno in campagna probabilmente non ci succederà nulla. In passato, invece, era una delle cose più pericolose che si potesse fare: ladri, briganti, banditi, senzatetto di ogni sorta si trovavano praticamente dappertutto, e se una coppia o una famiglia avesse passeggiato in un posto non protetto, difficilmente sarebbe tornata a casa. E nessuno avrebbe saputo più nulla di loro…